Per migliorare il nostro benessere psicologico, dovremmo modificare l’alimentazione. Infatti ciò che nutre il nostro corpo, nutre anche il nostro cervello, quindi la nostra mente.

La “Salute Mentale” va ben oltre una diagnosi. Si tratta di uno stato di benessere psicologico, si riferisce al modo in cui ci si sente e  ci si pone verso gli altri, ma anche alle  abilità di gestione delle emozioni e di affrontare le difficoltà di tutti i giorni.

Possiamo prenderci cura della nostra salute mentale in modi diversi, come attraverso l’aiuto di esperti psicoterapeuti, ma possiamo lavorare anche  in prima persona per migliorare la nostra salute emozionale. Certo, fare questa scelta implica che si debbano apportare dei cambiamenti alla nostra vita. Ma se così facendo riuscissimo a migliorare il nostro umore, diventare più resilienti e goderci di più la vita, perché non tentare?

Numerosi studi dimostrano che, tra i cambiamenti che potremmo apportare alla nostra vita, un aspetto che dovremmo trasformare è l’alimentazione. Infatti ciò che nutre il nostro corpo, nutre anche il nostro cervello, quindi la nostra mente. E non solo, la soddisfazione sensoriale, del gusto, può contribuire ad amplificare l’effetto benefico del cibo. Mangiare qualcosa che ci piace appaga il palato e la mente anche se solo momentaneamente. Gli alimenti che fanno bene sul lungo periodo, e che quindi dovrebbero entrare a pieno diritto nella nostra dieta quotidiana, sono molti.

Ad esempio, i carboidrati (in moderate quantità) incrementano la serotonina, un neurotrasmettitore che,  come è stato dimostrato,  ha effetti calmanti sul nostro umore. I cibi ricchi di proteine determinano un incremento della norepinefrina, della dopamina e la tirosina che ci mantengono in allerta. Mentre frutta e vegetali sono carichi di elementi che nutrono ogni cellula del nostro corpo, incluse quelle che agiscono sulla modulazione dell’umore nel nostro cervello. Anche i cibi come il pesce e la frutta secca contenenti Omega-3, acidi grassi polinsaturi, possono contribuire alla nostra salute. Le ricerche mostrano che questi nutrienti sono in grado di migliorare l’umore e ristorare l’integrità strutturale delle cellule cerebrali necessarie nel funzionamento cognitivo.

Questo stesso interesse alla relazione alimentazione sana ed equilibrata e benessere psico-fisico della persona è condiviso da Noberasco, azienda d’eccellenza in Italia nel mercato della frutta secca ed essiccata, bacche e semi ricchi di proprietà salutistiche, che ha fatto gustare tra le sue novità le barrette di frutta BIObreak  ai partecipanti del XVII Congresso AIAMC svoltosi a Torino dal 24 al 26 settembre, organizzato dal nostro Istituto Watson.