Icona Blog
Il blog di iWatson

FACEBOOK E LE EMOZIONI

Facebook e le Emozioni: le emozioni sono contagiose anche nel mondo virtuale?Uno studio condotto dalla Cornell University e dall’ Università della California in collaborazione con Facebook, e pubblicato lo scorso Giugno afferma che “le emozioni condivise dagli altri attraverso Facebook influenzano le nostre emozioni”. Questo studio ha suscitato molto scalpore soprattutto a causa del coinvolgimento

Contenuti di questo post:

    Facebook e le Emozioni: le emozioni sono contagiose anche nel mondo virtuale?
    Uno studio condotto dalla Cornell University e dall’ Università della California in collaborazione con Facebook, e pubblicato lo scorso Giugno afferma che “le emozioni condivise dagli altri attraverso Facebook influenzano le nostre emozioni”.


    Questo studio ha suscitato molto scalpore soprattutto a causa del coinvolgimento diretto del Social Network, che ha manipolato i contenuti positivi e negativi apparsi sulle bacheche di oltre 689 mila utenti.
    In particolare in un test, furono ridotti i post positivi mentre, nell’altro i post negativi, che potevano apparire nella bacheca di questi utenti. Successivamente, i ricercatori misurando la percentuale di parole positive o negative utilizzate dall’utenza, rilevarono che i soggetti ai quali erano stati ridotti i post positivi dalla bacheca, manifestavano la tendenza a pubblicare meno “stati” positivi e più negativi. Mentre coloro ai quali erano stati ridotti i post negativi, sembravano pubblicare meno “stati” negativi e più positivi.
    I risultati mostrano come le emozioni possano risultare contagiose anche attraverso i Social Network Online, e dunque senza che avvenga una interazione face-to-face tra due o più persone.
    Gli utenti di Facebook quindi, “imitano” le emozioni dei propri amici attraverso la condivisione di stati, senza che sia necessaria un’interazione diretta.
    Inoltre, è interessante anche vedere come, in realtà, la condivisione di “stati” positivi da parte di altri non influenzi negativamente il lettore, ma al contrario lo stimoli alla condivisione di emozioni positive.
    Gli effetti dimostrati dalla ricerca non sono staticamente significativi, ma possono avere conseguenze importanti per un Social Network come Facebook.
    “Il collegamento tra emozioni e benessere fisico suggerisce l’importanza di questi risultati per la salute Pubblica”.
    Fonte:
    -Live Science, Tanya Lewis.

  1. Condividi
  2. Articoli correlati
    Gaslighting
    28 Luglio 2022 | Psicologia
    Di Stefania Durando

    Il Gaslighting è una modalità manipolativa di abuso emotivo. Viene utilizzato dall’abusante per mettere in discussione le vostre credenze e la vostra percezione della realtà. Con il passare del tempo, questo tipo di manipolazione può abbattere la vostra autostima e la fiducia in voi stessi/e portandovi ad essere dipendente dalla persona che la utilizza. Il

    lasciare senza spiegazioni
    20 Luglio 2022 | Psicologia
    Di Stefania Durando

    Ghosting significa scomparire improvvisamente dalla vita di qualcuno senza nessun avvertimento, senza un messaggio, una telefonata, una mail. È diventato un fenomeno tipico nell’era moderna delle relazioni romantiche, ma anche in altri contesti sociali e professionali. Sulla base di alcuni studi svolti nel 2018 (Ghosting and destiny: Implicit theories of relationships predict beliefs about ghosting

    pipì a letto
    28 Giugno 2022 | Psicologia
    Di Enrico Rolla

    Bagnare il letto (enuresi) è una condizione piuttosto diffusa e alquanto fastidiosa sia per un bambino, sia per una persona adulta. Può avere un impatto notevole e invalidante sul benessere e sulla vita sociale di chi ne soffre e l’effetto stressante coinvolge anche i familiari.La prevalenza del disturbo è maggiore tra i bambini di 5

    Seguici sui social


    © Copyright 2022 Istituto Watson Corso Vinzaglio 12/BIS Torino P.IVA: 02407780010 – Tutti i diritti su materiali e contenuti pubblicati sono protetti – Privacy PolicyCookie Policy