Stress, ansia e Sindrome del Colon Irritabile. Non è ben chiaro come stress, ansia e Sindrome del Colon Irritabile (SII o Colite) siano in relazione tra loro – o quale venga prima – ma una serie di studi hanno verificato che queste condizioni tendono a coesistere.

“Se viene effettuata una intervista diagnostica, è possibile verificare che circa il 60% dei pazienti affetti da Sindrome del Colon Irritabile soddisfano  i criteri di uno o più disturbi di natura psicologica”, afferma il dottor Edward Blanchard, professore di psicologia presso la State University di New York ad Albany.

Il disagio più comune negli individui con SII è il Disturbo d’Ansia Generalizzata, secondo Blanchard.  Si ritiene infatti che più del 60% dei pazienti con colite portatore di un disturbo mentale, sia affetto da Disturbo d’Ansia Generalizzata. Una percentuale del 20% da depressione e il resto da altri disturbi.

Ansia e Sindrome del Colon Irritabile

Indipendentemente dall’essere o meno affetti da colite, gli individui ansiosi tendono a preoccuparsi maggiormente di questioni relative a salute, soldi e carriera, secondo l’Associazione Americana dei Disturbi d’Ansia.  Altri sintomi includono problemi allo stomaco, tremori, dolori muscolari, insonnia, irritabilità e vertigini.

Ci sono diverse teorie che tentano di spiegare la connessione tra Sindrome del Colon Irritabile, stress e ansia:

  • Sebbene problemi psicologici come ansia non causino direttamente la SII, le persone che ne soffrono possono essere più suscettibili a problematiche emotive.
  • Stress e ansia possono rendere la mente più “sensibile” e ricettiva verso gli spasmi del colon.
  • La SII può essere stimolata per azione del Sistema Immunitario che a sua volta subisce influssi dallo stress.

Gestire Stress e Ansia

È provato che la gestione dello stress può aiutare a prevenire o alleviare i sintomi della Sindrome del Colon Irritabile. Alcune persone utilizzano tecniche di rilassamento come la respirazione profonda o l’immaginazione di scene o immagini rasserenanti. Altre riducono lo stress praticando attività piacevoli come parlare con un amico, leggere, ascoltare musica o fare shopping.

L’esercizio fisico regolare, il riposo e una buona dieta possono aiutare a ridurre le tensioni.

È utile provare diverse tecniche di gestione dello stress per capire quale possa essere utile ad alleviare i propri sintomi. Se nonostante ciò i sintomi di ansia e stress non diminuiscono, potrebbe essere utile chiedere aiuto al medico. Assicuratevi di seguire un trattamento medico adeguato ai sintomi tipici della SII come costipazione o diarrea. Poi discutete col vostro medico sull’ultilità di rivolgervi a un professionista della salute mentale.

Le persone che soffrono di Sindrome del Colon Irritabile “dovrebbero in primo luogo rivolgersi al proprio medico” afferma  Blanchard. “Dovrebbero successivamente rivolgersi a uno psicoterapeuta qualora il trattamento medico non risultasse efficace”

Le terapie utili per la Sindrome del Colon Irritabile

Blanchard afferma che i due terzi dei pazienti che soffrono di SII tendono a stare meglio attraverso semplici cambiamenti nella dieta e l’intervento farmacologico. Il gruppo restante, con i sintomi più gravi, è il candidato migliore al trattamento psicologico “Senza quell’intervento, i pazienti non sembrano essere in grado di uscire dal problema del quale soffrono”.

La terapia Comportamentale ha mostrato efficacia nell’alleviare i sintomi della sindrome nelle diverse persone che ne hanno usufruito. Le tecniche Comportamentali sono diverse e includono ad esempio: il rilassamento, il biofeedback training, l’ipnosi, le tecniche cognitive e comportamentali.

Potrebbe risultare allo stesso modo utile partecipare a un gruppo di auto-aiuto composto da persone affette da SII o altri problemi digestivi. Un gruppo può essere un luogo di condivisione, auto apertura e sostegno reciproco.

Fonte: WebMD, LLC