Servizi per le aziende

LIstituto Watson è un centro di formazione – consulenza nel settore socio-psicologico dell’Organizzazione, fondato dal professor Enrico Rolla.

L’Istituto opera dal 1979 con interventi nelle aziende private e nella pubblica amministrazione e offre servizi di alto livello per organizzazioni grandi, medie e piccole.

I corsi di formazione proposti dall’Istituto Watson si basano sui protocolli evidence based dell’approccio Cognitivo Comportamentale e sul modello dell’Organizational Behavior Modification (OB MOD) fondato sulle teorie dell’apprendimento.

Obiettivi principali degli interventi riguardano:

  • migliorare la comunicazione e i rapporti con e tra il personale
  • incrementare la produttività
  • diminuire assenteismo e turn over
  • incrementare il volume vendite
  • creare nuove opportunità di sviluppo
  • aumentare la sicurezza e il benessere psico-fisico del personale

L’Istituto Watson può progettare corsi personalizzati alle specifiche esigenze aziendali

Cos’è l’OB MOD

La modificazione del comportamento, conosciuta come OB-MOD, si basa sull’utilizzo di rinforzi per influenzare il comportamento e la motivazione degli individui. Questa strategia è utile per indirizzare le azioni verso obiettivi desiderati ed eliminare le azioni pericolose o indesiderate.
È molto utile per comprendere come le contingenze ambientali influenzano i comportamenti (B) delle persone.

Le contingenze possono essere di due tipi:

  • Antecedenti (A), eventi che precedono il comportamento
  • Conseguenze (C), eventi che seguono il comportamento

abc

Questa sequenza viene chiamata analisi funzionale.

I moderni comportamentisti, tra cui Fred Luthans e Robert Kreitner, utilizzano l’OB-MOD per la gestione, lo sviluppo e l’empowerment delle risorse umane.
Ecco le fasi identificate dagli studiosi:

  1. IDENTIFICAZIONE
  2. MISURAZIONE
  3. ANALISI
  4. INTERVENTO
  5. VALUTAZIONE

Vediamole nel dettaglio:

  1. IDENTIFICAZIONE
    Il primo step consiste nell’identificazione dei comportamenti correlati alla performance. Il comportamento deve essere catalogato come desiderato o indesiderato. I comportamenti sono discussi in collaborazione tra personale, responsabili diretti e dirigenti. Vengono presi in considerazione: assenteismo o frequenza, ritardi o puntualità, lamentele o critiche costruttive, non seguire o seguire le istruzioni, ecc. Questi comportamenti possono risultare disfunzionali e meritano particolare attenzione soprattutto se ripetuti nel tempo.
  2. MISURAZIONE
    Dopo l’identificazione, occorre misurare il comportamento attraverso l’osservazione o le informazioni estrapolate da raccolte dati ufficiali. Se la frequenza rientra nei limiti, non si procede alla fase successiva, se eccede i limiti andrà sottoposta a programma di modificazione. La misurazione serve anche a valutare il successo del programma.
  3. ANALISI
    Si procede con l’analisi funzionale del comportamento per identificare antecedenti (cause) e conseguenze (fattori di mantenimento).
  4. INTERVENTO
    A questo punto occorre sviluppare una strategia di intervento efficace. Ne esistono numerose: rinforzi positivi, rinforzi negativi, sanzioni, estinzione, ecc. La scelta dipenderà dalla situazione da affrontare.
  5. VALUTAZIONE
    Durante e dopo l’intervento si procede alla misurazione della frequenza, durata o intensità del comportamento che si desiderava modificare. Se la strategia ha avuto successo e si è arrivati all’obiettivo stabilito, il programma sarà mantenuto per consolidare il cambiamento. In caso contrario si procederà ad una riprogrammazione più efficace dell’intervento.
  1. Può essere sottoposta a verifica. L’OB-MOD è incentrata sul comportamento osservabile, quindi può esserne verificata l’efficacia tramite la misurazione del cambiamento.
  2. Sviluppo delle Risorse Umane. L’OB-MOD è un insieme di strumenti e strategie grazie alle quali le persone possono apprendere nuove abilità o potenziare quelle esistenti, modificare o incoraggiare comportamenti, migliorare le prestazioni e la riuscita professionale.
  3. Regolazione delle performance professionali. L’OB-MOD si basa sul rinforzo o l’eliminazione delle conseguenze di un comportamento. Questo permette di programmare quali gratificazioni o sanzioni andranno applicate per il miglioramento delle performance aziendali.
  4. Facile da comprendere e applicare. L’OB-MOD si fonda sulla teoria dell’apprendimento operante verificata scientificamente. Ogni comportamento è regolato dalle sue cause e dalle sue conseguenze. Operando su queste, è possibile comprendere come modificare i comportamenti non solo sul piano individuale, ma anche sociale e organizzativo. Le strategie dell’OB-MOD sono utilizzate dalle più grandi e importanti aziende a livello mondiale per la gestione delle risorse umane, lo sviluppo manageriale, la motivazione, l’introduzione di cambiamenti organizzativi e lo sviluppo organizzativo.

Queste strategie vengono usate sempre più spesso e sempre più estesamente nelle aziende. Sono ritenute molto utili come strumenti pratici per aumentare la motivazione e la soddisfazione lavorativa e per ridurre i comportamenti a rischio dei membri delle organizzazioni. Naturalmente l’OB-MOD non deve essere considerata la “panacea” universale da applicare indiscriminatamente a tutti i problemi organizzativi. Piuttosto la dirigenza dovrebbe avere ben presenti alcuni suoi limiti e applicarla di conseguenza dopo aver esaminato accuratamente l’ambiente.

Luthans, F., Kreitner, R., Organizational Behaviour Modification, 1975, Pearson Scott Foresman
Luthans, F., Kreitner, R., Organizational Behaviour Modification and Beyond. An Operant and Social Learning Approach, 1984, Scott Foresman & Co
O’Brien, R.M., Industrial Behaviour Modification: A Management Handbook, 1982, Butterworth-Heinemann Ltd
Kreitner, R., Kinicki, A., Comportamento Organizzativo, 2013, Apogeo Education Editore
Tosi, H.L., The Fundamental of Organization Behavior: What Managers need to Know, 2003, Blackwell Publishers
Tosi, H.L., Theory of Organization, 2008, SAGE Publications
Tosi, H.L., Pilati, M., Comportamento Organizzativo: Attori, relazioni, organizzazione, management, 2008, Egea
Tosi, H.L., Managing Organizational Behaviour, 2011, Edward Elgar Publishing Ltd

Aree di competenza

CONSULENZA 

FORMAZIONE 

A. GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

B. STRATEGIE E TECNICHE COMPORTAMENTALI

C. GESTIONE VENDITA

I nostri clienti

  • Comune di Torino
  • Comune di Torino (dirigenti scuole materne)
  • Biblioteche Comunali di Torino
  • Ufficio Scolastico provinciale di Cuneo
  • Comune di Asti
  • Provincia di Asti
  • Amministrazioni Comunali
  • Unione Industriale TO
  • Rototech
  • CDM Rovella
  • General Cab
  • Security Cà
  • Fresia Alluminio
  • Gore
  • Asprocarne
  • Dana
  • Farp Elettronica
  • Elektromec
  • Gruppo Euphon spa
  • Gruppo Auchan e Leroy Merlin
  • Turin Hotel International
  • Gruppo Tecnocasa/Kiron
  • Food & Company Ristoranti Torino
  • Istituto Bancario Intesa San Paolo
  • Cassa di Risparmio di Modena
  • Carimonte Banca S.p.A.
  • Credito Commerciale Tirreno
  • Cassa di Risparmio di Bolzano
  • Mediocredito Piemontese
  • Cassa di risparmio di Torino – Fida
  • Banca di Alba
  • Cassa Rurale e Artigiana di Cantù
  • Cassa di Risparmio di Tortona
  • Banca Sella
  • Cassa di risparmio di Padova
  • Cassa di risparmio di Cesena
  • Banca Toscana
  • Banca Nazionale del lavoro
  • Banca Nazionale dell’ Agricoltura
  • Cassa di Risparmio di Saluzzo
  • I.F.A. (Istituto Formazione Assicurazioni)
  • Aziende Sanitarie Locali Torino
  • Sclavo Farmaceutici
  • L.A.R.C.
  • Clinica Pinna Pintor
  • Ospedale Koelliker